Settembre è arrivato. E’ ora di tirare le somme.

Eccoci qui.

E’ il primo settembre.

Un mese che in realtà non ha molto di diverso dagli altri, ma che porta in se la fine e l’inizio di un qualcosa.

L’estate è in dirittura di arrivo, e questa mattinata di pioggia è proprio un modo interessante, da parte della vita, per dirmi che insomma, le cose stanno cambiando, che sto andando in riserva di spensieratezza estiva e che è tempo di pensare all’autunno.

Ah ma quest’autunno non mi faccio fregare.

Sarà un autunno fighissimo e carico di avventure ed esperienze, me lo prometto!

Ma per il momento è ora di tirare le somme e parlare di progetti vecchi e nuovi.

Ci eravamo lasciati che erano i primi di agosto e stavo partendo, con la mia compagna di avventure, per un on the road tra le Alpi svizzere.

Mammamia che viaggio intenso, pieno di emozioni, incontri, natura, camminate, panorami e chi più ne ha più ne metta!

La mia idea è di parlarvene e raccontarvi di questa avventura dividendola in 3 parti.

Quindi scrivetevi in agenda l’appuntamento! 😛

Tre mercoledì di settembre.

Racconti, video e qualche foto.

Sarà un lavoraccio con tutti gli impegni che mi sta riservando questo inizio autunno, ma contateci, ce la farò ad essere puntuale!

E magari voi potreste contribuire con domande e vostre curiosità a riguardo, o semplicemente con qualche pensiero. Sarebbe carino 🙂

 

Settembre.

E’ un mese di progetti.

Ne ho in mente un po’, nel solito caos dei mie pensieri confusi e attorcigliati.

Ma ve ne parlerò in un post dedicato.

In questo voglio parlare della lista delle “111 avventure da fare prima di morire“. Devo tirare le somme e spuntare alcuni punti!

  1. Il punto 17: bere una birra davanti al Cervino e pensare a Bonatti che lo sale in invernale, solitaria e direttissima. FATTO qui un’anticipazione.
  2. Il punto 46: imparare a fare il giocoliere con 3 palline e le clave. Con le clave ancora non ho provato, ma è tutta l’estate che mi alleno (non con troppo impegno, lo ammetto) con le tre palline. Video
  3. Il punto 86: camminare sulle mani facendo la verticale. Al momento sto cercando di imparare a fare la verticale non al muro. Piccoli passi, ma già dei buoni risultati con la frogstand.

Per il momento è tutto.

Vi aspetto mercoledì prossimo per il primo post sul viaggio in Svizzera e per altre novità.

Continuate a seguirmi! Qui e sui vari social (facebook e Instagram).

Karmapeyotes a tutti!

Vi lascio con il video trailer dell’On the road!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *